Perché scegliere il nostro istituto

Chi lavora in ambito educativo sa che, per essere fedeli ai valori fondanti del progetto, occorre essere sempre attenti alla realtà nuova che germoglia per rispondere ai bisogni delle generazioni di oggi con gli strumenti a loro più congeniali. Tutti, genitori, insegnanti, educatori dobbiamo essere come lo scriba saggio del Vangelo di cui parla Gesù e “tirar fuori dal nostro tesoro cose antiche e cose nuove”.

Per questo nel 2005 abbiamo dato inizio alla Scuola secondaria di I° grado per dare continuità al progetto educativo della primaria e fare del nostro Istituto un polo comprensivo.

Fu allora una Scuola innovativa per le proposte laboratoriali, per le certificazioni linguistiche internazionali, per la partecipazione a gare e tornei nazionali di matematica e di lingua, per la formazione in campo informatico.
In seguito abbiamo introdotto il potenziamento d’inglese a partire dalla scuola materna, continuando poi nella primaria. Questo percorso ci ha condotto a riflettere sulla necessità di offrire ai nostri allievi un corso di studi bilingue che li abiliti a inserirsi positivamente nel mondo globalizzato che è ormai il nostro. 

La lingua inglese è oggi la via privilegiata di comunicazione nel mondo della cultura e del lavoro ma lo sono anche i contatti con altri popoli e culture attraverso soggiorni all’estero e scambi culturali.

Ecco perché vogliamo una scuola internazionale bilingue, e sottolineiamo l’aggettivo internazionale, che renda i nostri allievi al contempo fieri di essere italiani, coscienti delle proprie ricchezze culturali e aperti a dare e ricevere dagli altri.

L’Assunzione è, dalle sue origini, internazionale e oggi è presente in tutti i continenti. Noi suore siamo testimoni della ricchezza che ci viene dal confronto e dallo scambio con culture diverse dalle nostre e del rinforzo di identità che nasce da tutto questo.
Siamo una scuola cattolica e quindi, secondo l’insegnamento evangelico, vogliamo guardare a tutti gli uomini di ogni razza e nazione come a dei fratelli in umanità che Gesù ha voluto riunire in un unico popolo di salvati.